Non siete riusciti a seguire il SID Online, che si è tenuto in Live Streaming il 18-19-20 Novembre scorsi??? Nessun problema! Da oggi potete riguardare tutte le sessioni tecniche su Channel9, il canale ufficiale delle conferenze Microsoft.

Cliccate sul link https://channel9.msdn.com/Events/Server-Infrastructure-Days/Server-Infrastructure-Days-Online-2015 per seguirele 9 sessioni pubblicate.

Qui sotto trovate invece direttamente la sessione Windows 10 Management with GPO che ho tenuto.

Buona visione!

Nic

Spesso usiamo per i multipli del byte i prefissi del Sistema Internazionale (SI), che sono in base 10 invece che in base 2.

Infatti siamo abituati a scrivere 1 KB (si usa la B maiuscola per il byte e la b minucola per il bit) per indicare 1024 byte. Questa indicazione non è corretta, perchè in realtà 1 KB = 103 B = 1000 B e non 1024.

Dal dicembre 1998 è stato definito un nuovo standard dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) per stabilire i nuovi multipli del byte. Vi riporto nella tabella i diversi multipli con relativi prefissi:

Multipli del byte
Prefissi SI   Prefissi binari
Nome Simbolo Multiplo Nome Simbolo Multiplo
kilobyte KB 103 kibibyte KiB 210
megabyte MB 106 mebibyte MiB 220
gigabyte GB 109 gibibyte GiB 230
terabyte TB 1012 tebibyte TiB 240
petabyte PB 1015 pebibyte PiB 250
exabyte EB 1018 exbibyte EiB 260
zettabyte ZB 1021 zebibyte ZiB 270
yottabyte YB 1024 yobibyte YiB 280
brontobyte BB 1027   brobibyte BiB 290
geopbyte ? 1030   ? ? 2100


Quindi 1 kibibyte = 1 024 B = 210 byte

Le ultime due unità di misura (brontobyte e geopbyte) non sono ancora riconosciute ufficialmente dal SI.

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina https://it.wikipedia.org/wiki/Byte

Nic

Il 26 Gennaio a Milano ed il 23 Febbraio a Roma presso le rispettive sedi di Microsoft Italia si terrà il Technical Cloud Day #tcdit16. Si tratta dell’evento gratuito Business, organizzato dal 2014 dalla Azure Community, specificatamente dedicato alla piattaforma Microsoft Azure.

Una giornata particolare ed interessante utile sia per il mondo DEV che per quello ITI. Saranno infatti presenti delle track parallele così da poter soddisfare le esigenze e le curiosità di entrambe le audience.

Per risolvere qualsiasi interrogativo abbiate in materia, saranno presenti sul palco speaker di grande livello che conoscono le soluzioni Cloud in diversi scenari. Tali esperti, tutti professionisti ed efficaci educatori, che lavorano sul prodotto sin dalle prime versioni beta e implementano quotidianamente la tecnologia in progetti reali, vi trasferiranno la loro esperienza nelle track più tecniche della conferenza.

 

Io sarò presente all'edizione di Roma del 23 Febbraio con le due sessioni:

09:45 - 10:45 // Azure IaaS: Quando Implementarlo?

Infrastructure as a Service è il nuovo modello che permette di creare delle macchine virtuali all'interno di Microsoft Azure, senza dover affrontare i costi legati all'acquisto di nuovo hardware, che offre il vantaggio della flessibilità e del Pay-as-Use. Durante questa sessione vedremo quali sono gli scenari di utilizzo e quando è meglio creare soluzioni Hybrid e quando può essere il caso di costruire una soluzione solo Cloud.

14:00 - 15:00 // Azure Active Directory: Hybrid Identity

Azure Active Directory è la soluzione Cloud per la gestione delle identità aziendali, per consentire agli utenti di autenticarsi con le proprie credenziali aziendali. Inoltre Windows 10 ha introdotto la possibilità di joinare un computer direttamente ad Azure, anche per i computer non aziendali. Durante questa sessione vedremo come implementare AAD, come gestire i computer, e come configurare il relativo connettore per integrare la propria infrastruttura con il Cloud.

 

Non perdete questa interessantissima giornata, innovativa e ricca di numerose opportunità!

Iscrivetevi subito http://aka.ms/clouditi

Vi aspettiamo!