Dal 2 Ottobre 2018 è disponibile la nuova suite per l'ufficio Office Professional 2019! Microsoft Office 2019 è l'attuale versione del software di produttività personale Microsoft Office ed include le applicazioni classiche, ovvero Word, Excel e PowerPoint da usare in un solo PC o Mac.

C'è da sottolineare che la suite Office 2019 per Windows (composta da Word, Excel, PowerPoint, Outlook, Publisher, Access, Project e Visio e disponibile sia a 32bit che a 64 bit) riceverà solo aggiornamenti per correggere bug di sicurezza e di funzionamento, mentre non verranno aggiunte nuove funzionalità nel corso del tempo, a differenza di quanto accade per Office365ProPlus che ogni mese introduce migliorie e funzionalità aggiuntive.

Se volete saperne di più sulle differenze tra Office 365 e Office 2019 vi invito a leggere la pagina del supporto.

Office 2019 avrà 5 anni di supporto tradizionale (mainstream) più 2 anni di supporto esteso (extended) e l'installazione sarà supporta su Windows 10 Semi-Annual Channel, Windows 10 Enterprise Long-Term Servicing Channel (LTSC) 2018 e sulla prossima release LTSC di Windows Server 2019 .

Va sottolineato anche che non sarà possibile eseguire contemporaneamente su un computer Office 2019 e Office 2016.

Installazione di Office 2019

Per poter installare Office Professional Plus 2019 Retail è possibile scaricare l'ISO oppure utilizzare l'Office Deployment Tool, la tecnologia Click-to-Run (C2R) introdotta in Office 2013 e che è ampiamente utilizzato per distribuire la versione ProPlus di Office365.

Per la versione Office Professional Plus Volume License è invece obbligatorio utilizzare l'Office Deployment Tool. Non sarà infatti disponibile la ISO.

Figura 1: Pagina di download Dell'Office Deployment Tool

L'Office Deployment Tool è un file di 2.6 MB che si può scaricare ed estrarre su Windows 10 , Windows 7, Windows 8, Windows 8.1, Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012, Windows Server 2012 R2. L'ODT viene utilizzato per poter distribuire ed installare diverse versioni di Office, ma vi ricordo che Office 2019 può essere installato solo in Windows 10, Windows Server 2016 o macOS Sierra.

Dopo aver eseguito il file, estraete tutto in una cartella a vostra piacimento, all'interno della quale troverete 3 file: setup.exe, configuration-Office365-x86.xml e configuration-Office365-x64.xml.

Il file setup.exe è uno strumento da riga di comando che supporta il download e installazione di Office 2019.

Il file di configurazione in formato .xml vanno personalizzati in base al prodotto che volete scaricare. Sono disponibili una serie di impostazioni da inserire nei file .xml per personalizzare il download di Office 2019 o  la successiva installazione. Nella tabella seguente sono elencate le impostazioni più comuni per configurare questi file:

Configurazioneimpostazione di Configuration. XmlInformazioni aggiuntive
Dove puoi scaricare i file di installazione di Office e il percorso di installazione di Office 

Ad esempio \\server\share (una cartella condivisa in rete locale)
SourcePath Se non si specifica un SourcePath quando si utilizza lo strumento ODT per installare Office, ODT cerca i file di installazione nella cartella in cui si trova. Se non viene trovato il file di installazione Office, viene inoltrata alla rete CDN di Office per ottenere i file di installazione. 

È consigliabile installare Office direttamente dalla rete CDN Office se la connessione a internet e la larghezza di banda di rete lo rende possibile.
Per scaricare e installare i prodotti 

Ad esempio, Office Professional Plus 2019
Product ID

I valori validi per le versioni con contratti multilicenza di Office 2019 includono:

  • ProPlus2019Volume
  • Standard2019Volume
  • ProjectPro2019Volume
  • ProjectStd2019Volume
  • VisioPro2019Volume
  • VisioStd2019Volume
Utilizzare l'attivazione Multipla per attivare Office 2019 PIDKEY Immettere il codice "product key" per attivazione multipla (MAK). 

Non è necessario utilizzare PIDKEY se si sta attivando Office 2019 con servizio di gestione delle chiavi (KMS).
Le lingue da scaricare e installare 

Ad esempio, inglese (en-us) e italiano (it-it).
Language ID È possibile installare più lingue contemporaneamente sei 2019 l'installazione di Office oppure è possibile installarli in seguito. 

Per ulteriori informazioni, vedere Deploy lingue per Office 2019.
Quali strumenti di correzione per l'installazione Product ID L'ID prodotto è "ProofingTools" e viene utilizzato in combinazione con l'ID di lingua. 

Per ulteriori informazioni, vedere Deploy lingue per Office 2019.
Quale edizione di Office 2019 scaricare e installare. 

Ad esempio, la versione a 64 bit.
OfficeClientEdition I valori xml validi sono "32" e "64". 

Tutti i prodotti di Office nel computer devono essere la stessa architettura. È possibile avere sia la versione a 32 bit che quella a 64 bit dei prodotti Office installati contemporaneamente nello stesso computer. 

È consigliabile la versione 64-bit nei computer con più di 4 gb di memoria. Ma è consigliabile valutare la compatibilità delle applicazioni e altri fattori che potrebbero essere necessario utilizzare la versione a 32 bit. 

Per ulteriori informazioni, vedere scelta tra la versione a 32 bit o 64 bit di Office.
Quali applicazioni installare 

Ad esempio, tutte le app, ad eccezione di Access.
ExcludeApp Per impostazione predefinita, tutte le applicazioni incluse in Office Professional Plus 2019 vengono installate. 

Ad esempio, per non installare Access, è possibile includere la riga seguente nella Configuration. XML: 

<ExcludeApp ID = "Access" / > 

Per ulteriori informazioni, vedere elemento ExcludeApp.
Percorso in cui salvare e cercare gli aggiornamenti di sicurezza. 

Ad esempio, direttamente dalla rete CDN Office su internet.
UpdatePath Il valore predefinito è per ottenere gli aggiornamenti direttamente dalla rete CDN Office in Internet. 

Se è necessario aggiornare i computer che non dispongono di connettività a Internet, è possibile specificare che Office ottenga gli aggiornamenti da una cartella condivisa nella rete locale. Questo significa che è necessario prima scaricare gli aggiornamenti dalla rete CDN Office e copiarli nella cartella condivisa. 

Per ulteriori informazioni, vedere aggiornamento Office 2019 (per i professionisti IT).
Indica con quale frequenza installare e ottenere gli aggiornamenti Channel Office utilizza il concetto di canali di aggiornamento per determinare quali aggiornamenti riceve una versione installata di Office. 

Per ulteriori informazioni, vedere il canale di aggiornamento per Office 2019.
Se si desidera rimuovere le versioni precedenti di Windows Installer (MSI) di Office prima di installare Office 2019 RemoveMSI Questa opzione è consigliata. 

Per ulteriori informazioni, vedere rimuovere le versioni di Office prima di installare Office 2019 esistente.

 

Per maggiori informazioni su come modificare i file vi rimando alla lettura della guida Distribuire Office 2019 (per i professionisti IT)

Io ho creato un nuovo file con il blocco note e ho usato la seguente configurazione, che consente di scaricare o installare la versione a 64 bit di Office Professional Plus 2019 in italiano:

<Configuration>

    <Add OfficeClientEdition="64" Channel="PerpetualVL2019">

        <Product ID="ProPlus2019Volume">

       <Language ID="it-it" />

       </Product>

    </Add>

</Configuration>

Ho salvato il file con il nome Office2019.xml

Figura 2: Creazione del file .xml personalizzato per il download di Office 2019

È consigliabile disinstallare le versioni precedenti di Office prima di installare Office 2019. Per disinstallare le versioni di Office che utilizzano Windows Installer (MSI) come tecnologia di installazione è possibile specificare l'elemento RemoveMSI nel file di configurazione Office2019.xml.

Download di Office 2019

Aprite un prompt dei comandi con privilegi elevati e dopo esservi spostati nella cartella dove avere estratto l'Office Deployment Tool lanciate il comando setup.exe /download Office2019.xml per scaricare i file binari richiesti dall'installazione.

Figura 3: Download dei binari per l'installazione di Office 2019

Dopo qualche minuto, ritornerà il prompt dei comandi e avrete terminato il download. Potete verificare ciò che è stato scaricato aprendo la cartella Office che si è creata dove avete estratto l'Office Deployment Tool.

Figura 4: File scaricati, necessari per l'installazione di Office 2019

Installazione di Office 2019

Per poter installare Office 2019 usate lo stesso prompt dei comandi con privilegi elevati (assicurandovi che sia posizionato nella cartella dove avete estratto l'Office Deployment Tool) e lanciate il comando setup.exe /configure Office2019.xml

Partirà l'installazione di Office, che durerà diversi minuti.

Figura 5: Installazione di Office con il comando setup.exe /configure

Quando l'installazione sarà completata ricevete un messaggio di avviso, come quello mostrato in figura:

Figura 6: Installazione di Office 2019 completata

Provate a lanciare uno dei programmi del pacchetto Office e dopo aver accettato il contratto di licenza sarete pronti per poter lavorare con la vostra nuova suite per l'ufficio!

Figura 7: Primo avvio di un'applicazione della suite Office 2019 e accettazione del contratto di licenza

Accesso ad Office 2019

L'accesso a Office consente di creare, modificare e condividere i file. Dopo l'accesso ad Office avrete anche automaticamente effettuato l'accesso ai servizi online come OneDrive o Office Online.

È possibile accedere con il proprio account Microsoft oppure con il proprio account aziendale per avere la possibilità di salvare i file di Office in OneDrive e quindi poter utilizzare successivamente anche le funzionalità di condivisione e di modifica contemporanea dei file tra diversi utenti.

Figura 8: Aggiunta del Microsoft Account per il salvataggio di OneDrive e la condivisione dei file

Figura 9: Informazioni sul'account connesso

Conclusioni

Office Professional 2019 è dedicato alle piccole aziende in crescita che vogliono le app Office classiche più Outlook, OneDrive, Publisher e Access. Tutto ciò che serve per essere produttivi. Office 2019 è disponibile sia a 32 bit che a 64 bit e per decidere quale versione installare vi invito a leggere l'articolo Scegliere tra la versione a 64 bit o a 32 bit di Office

Il prossimo 4 Ottobre 2018 si terrà un evento gratuito presso la sede di Roma di Microsoft Italia.

L’evento sarà una tappa della edizione 2018 del ciclo di conferenze POWERCON, che storicamente rappresenta il marchio degli incontri formativi organizzati dalla Community ICTPower.

Durante la mattinata verranno affrontati da alcuni collaboratori della Community i temi più caldi di questo autunno: la prossima uscita di Windows Server 2019, le novità e i vantaggi offerti da Microsoft Azure ed uno sguardo al mondo open source.

Io, Gianluca Nanoia (Microsoft MVP Cloud e Datacenter Management) e Domenico Caldarelli (Senior Systems and Security Engineer) affronteremo in maniera dettagliata, offrendo le nostre esperienze sul campo, tematiche, problematiche e vantaggi nell’utilizzo delle ultime versioni dei software di casa Microsoft, con uno sguardo attento all’evoluzione di questi prodotti.

Vi aspettiamo il 4 Ottobre dalle 9:00 alle 13:00 presso la sede Microsoft in viale Avignone 10 a Roma.

La partecipazione è GRATUITA e la registrazione all’evento può essere effettuata al seguente link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-powercon2018-evento-gratuito-il-4-ottobre-2018-presso-la-sede-microsoft-di-roma-50322001461

Agenda

09:00 – 09:15

Registrazione all'evento

09:15 – 09:30

Apertura e saluti

9:30 – 10:15

Windows Server 2019 : The operating system that bridges on-premises and cloud – Nicola Ferrini

Windows Server è sicuramente un componente chiave nelle strategie di implementazione on-premises e ibride con il Cloud. In questa sessione vedremo quali saranno le maggiori funzionalità che verranno rilasciate con la versione 2019: gestione di infrastrutture iperconvergenti, supporto per i nuovi storage, servizio di migrazione dello storage, deduplica del file system ReFS, integrazione ibrida con Azure e Windows Admin Center.

10:15 – 11:00

Windows Admin Center: la rivoluzione della gestione di Windows Server – Domenico Caldarelli Windows Admin Center è un'applicazione basata su browser distribuita a livello locale per la gestione di server, cluster, infrastrutture iper-convergenti e client. Un'evoluzione delle console di gestione, Server Manager o MMC, facile da installare e senza costi aggiuntivi.

11:00 -11:20

Coffee break

11:20 – 12:10

Windows Subsystem for Linux: dall'editing di testo al penetration testing – Gianluca Nanoia

Scopriamo tutte le potenzialità di WSL e sfogliamo la sua breve ma intensa storia, dai comandi più semplici alle novità in arrivo in Windows Server 2019. In questa sessione vi mostrerò tutto ciò di cui avete bisogno per installare e comprendere una delle funzionalità più insolite dei nuovi sistemi operativi Microsoft.

12:10 – 13:00

Disaster Recovery con Microsoft Azure – Nicola Ferrini

Ridurre il tempo di inattività delle applicazioni è uno degli obiettivi del reparto IT. Sia nel caso di server fisici, di macchine virtuali Linux, Windows, VMware e Hyper-V possiamo usare Microsoft Azure come sito secondario per il ripristino di emergenza, eliminando completamente i costi per i data center, riducendo il tempo di inattività con un ripristino affidabile e assicurando la conformità dei dati replicati eseguendo test del piano di ripristino di emergenza senza influire sui carichi di lavoro di produzione.

 

Oggi è arrivata la mail di congratulazioni per la ricezione del premio Microsoft Most Valuable Professional (MVP), assegnato ai leader delle community tecniche con doti eccezionali che condividono con altri una straordinaria passione, la competenza sul campo e l'esperienza tecnica dimostrando un impegno esemplare. Per l'ottavo anno consecutivo sono stato premiato e ho ricevuto l'award per la categoria Cloud and Datacenter Management e sono diventato parte di un gruppo ristretto di 300 esperti che rappresentano la punta di diamante della tecnologia e condividono un impegno profondo nei confronti della community e il desiderio di aiutare altri colleghi.

Ricevere questa mail ogni anno è per me davvero un onore! Sono davvero contento di aver ricevuto questo prestigioso premio!