Presto sarà disponibile che per chi usa i prodotti del Microsoft Desktop Optimization Pack (MDOP) , tra cui c'è anche App-V, un nuovo tool che si chiama MBAM (Microsoft BitLocker Administration and Monitoring). Si tratta di un tool per poter gestire al meglio Bitlocker, la funzionalità già introdotta in Windows Vista, che in Windows 7 vi permette di poter crittografare un volume o un intero disco per poterne assicurare l'inaccessibilità in caso di furto o di accesso non autorizzati. In particolare il tool è pensato per poter fare un deploy rapido di Bitlocker in Windows 7 Enteprise e per poterne poi gestire il monitoraggio e sopratutto le chiavi di recupero (capita spesso che gli utenti si dimentichino le proprie password no? :-)). Per maggiori dettagli su come funziona il nuovo tool e su quali sono le novità introdotte per migliorare la gestione da parte degli IT Pro vi consiglio di leggere il post di Stephen Rose sul blog Springboard Series STEP Microsoft Announces Microsoft BitLocker Administration and Monitoring (MBAM).

Se volete invece essere notificati di quando il tool sarà disponibile potete cliccare qui.

Nic

Uno dei modi che possiamo utilizzare per distribuire il software in azienda è l'ESD (Electronic Software Deployment), usando le Group Policy oppure utilizzando System Center Configuration Manager. Per mantenere la cache e le impostazioni dell'utente, così come le applicazioni pubblicate, è necessario fare un aggiornamento in-place del client di App-V. E 'possibile distribuire il client di aggiornamento attraverso un pacchetto MSI. Tuttavia, per la versione 4.6, i parametri della riga di comando del setup.msi non possono essere utilizzati durante un aggiornamento del client, ma solo durante una nuova installazione. Inoltre l'installazione del nuovo client fallirà se i prerequisiti non sono installati.

In questo articolo del blog ufficiale di App-V trovate tutte le indicazioni necessarie al deploy del nuovo client e al passaggio di versione:

Upgrading the Microsoft App-V client from 4.5 to 4.6 silently using ESD

Un pubblico attento e partecipe ha contribuito alla buona riuscita dell'evento. Dopo l'introduzione di Piergiorgio Malusardi sul Cloud Computing e sulle previsioni per il futuro (poco roseo L) degli IT PRO, si è fatta viva la nota Legge di Murphy durante il primo laboratorio su App-V : Package and Deploy Virtual Applications (tra l'altro anche lo scorso anno la tappa a Bari mi aveva riservato delle sorprese).

Pronta è stata la mia risposta nonostante, giusto per non farmi mancare niente nella vita, sia entrata in gioco la Chiosa di O'Toole alla legge di Murphy: Murphy era un ottimista! . Grazie ad un abile colpo di coda tutto il laboratorio ha ripreso a funzionare, diventando addirittura entusiastico nella fase finale. Ho aggiunto anche un paio di demo non previste per farmi perdonare J

Successo assoluto per la sessione Planning,  Deploying and Managing a Microsoft VDI Infrastructure, che ha colpito molto sia per il numero di demo sia per la velocità dell'infrastruttura realizzata. Notevole interesse è stato dimostrato per questo nuovo modo di concepire il desktop deployment. Inaspettato anche per me l'annuncio che ho fatto durante la conferenza dell'abbassamento dei prezzi legati al licensing delle VDI offerte con la Software Assurance e WinTPC, una nuova versione di Windows 7 studiata per i Thin Client (grazie a Silvio di Benedetto).

Ha concluso Piergiorgio con una meravigliosa demo su Windows Intune, un prodotto che utilizzo da diversi anni e che tra pochi giorni sarà finalmente disponibile in versione rielaborata, migliorata e ricca di features.

Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alle sessioni e tutti quelli che come noi si sono entusiasmati per il modo con cui io e Piergiorgio comunichiamo la nostra passione per l'informatica.

Trovate le presentazioni che ho usato durante le sessioni nella pagina riservata ai seminari.

Un grazie davvero di cuore a tutti e ci vediamo alle prossime tappe del Tour!

Nic